Dipingo un animale e te lo racconto…e molto di più

Giorni fa in un articolo ho accennato di alcuni progetti che sto portando avanti, uno di questi riguarda la parte arte che come avrete compreso va sempre di pari passo con l’altra mia passione, gli animali.

Visto la mia (da sempre) sensibilità verso la natura , ho pensato di contribuire  aiutando progetti a me cari che riguardano principalmente tematiche ambientali. (Personalmente l’ho sempre fatto)  ma credo che mai come ora esista  il bisogno di “contagiare” le persone ad una sensibilità ad una empatia più spinta verso certi argomenti.

In breve… Dipingo animali della fauna selvatica e non. Durante ogni work in progress (nelle caption, nei post, qui sul blog) , racconterò curiosità per far conoscere l’animale in questione (mettendo sempre le fonti)

Finito il dipinto o il disegno sarà in vendita su una pagina dedicata con prezzo esposto, il 50% del ricavo andrà ad una o più associazioni (Ovviamente darò riscontro della donazione).

Due associazioni che ho scelto sono (invito ad approfondire i relativi siti)

https://janegoodall.org/  ( Jane Goodall institute Era il 14 luglio 1960 quando Jane Goodall arrivò a Gombe per la prima volta. Dopo 60 anni, il progetto scientifico di Jane nel Parco di Gombe rappresenta la più lunga ricerca mai condotta sugli scimpanzé selvatici, che ha cambiato il nostro modo di pensare lo scimpanzé e la relazione tra uomini e animali.

“Ogni essere vivente è importante, Ognuno ha un ruolo da svolgere, Ogni individuo fa la differenza.”
JANE GOODALL

Una delle Etologhe tutt’ora attive e più famose del nostro tempo.

https://www.ciwf.it/
Compassion In World Farming, meglio nota con l’acronimo CIWF. Si tratta di una delle più grandi onlus internazionali tra quelle che hanno lo scopo di porre fine all’allevamento intensivo e di promuovere pratiche di allevamento rispettose del benessere degli animali, dell’ambiente e delle persone. La CIWF fu fondata nel 1967 da Peter Robert, allevatore inglese di bovine da latte che ad un certo punto non condivise più i metodi dell’allevamento intensivo, un tempo sicuramente più coercitivi degli attuali. In questi quasi 50 anni di attività la CIWF ha messo in atto molte campagne, alcune delle quali hanno contribuito a risultati.

Ormai è consolidato quanto gli allevamenti intensivi creino un danno enorme al nostro pianeta, e quanto sia inumano far vivere gli animali in certe condizioni.

➡️LA DECISIONE DI SCELTA DELL’ ASSOCIAZIONE È ESCLUSIVAMENTE MIA.
Tengo a precisarlo perché sono molto pignola sul dove andranno a finire le donazioni… In seguito ne aggiungerò altre.

Su di me…tutto in continua evoluzione, progetti, studi, arte, animali e natura.

Fin da piccola ho nutrito una grande empatia verso gli animali, la loro presenza mi fa sentire bene, in pace…Con i miei simili invece sono molto selettiva  e tendo  a frequentare  persone che “mi fanno bene”…

Sono nata  come ritrattista esclusivamente di animali sui social. Postando  alcuni dei miei disegni iniziarono ad arrivare le richieste di ritratti, anni fa ho deciso di aprire una pagina “Umberta Ruffini Dipingosoloanimali ©” .

  Il mio motto è “Tutti gli animali si meritano di diventare un’opera d’arte”…. tutti gli esseri viventi lo sono già e il grande immenso unico artista la conosciamo…la Natura.
 
I miei primi ritratti , avevano caratteristiche  favolistiche e colori molto brillanti, nel corso degli anni mi sono avvicinata ad una rappresentazione più realistica… Probabilmente per alcuni sono passata dall’ essere libera e visionaria  al porre dei limiti alla mia pittura semplicemente perché riproduco una foto… mi soffermo troppo sul pelo, per così dire(ahahah)…A dirla tutta mi sento più libera ora.

In quella pelliccia che cerco di riprodurre sapessero quanta osservazione, in quegli occhi quanto studio c’è, tutta la mia voglia di fare fluire il mio messaggio d’ amore per la natura, che è bella per com’è e non ha bisogno di stravolgimenti.

Uno dei miei prossimi progetti in cantiere sarà di unire i ritratti di animali domestici e non ad informazioni e curiosità su questi… un modo per divulgare ulteriormente la bellezza di cui facciamo parte. Vuol essere anche un modo per creare interesse verso alcuni animali che ai più sono sconosciuti.

Mai come in questi tempi, dove il cambiamento climatico, dove noi sapiens sapiens ci stiamo accorgendo che non possiamo più essere il centro del mondo, ma è nostro dovere apprendere assolutamente a rifarne parte, sviluppare una visione biocentrica… mai come in questi tempi c’è bisogno di una consapevolezza maggiore su questo, e sento il bisogno di dare ancora di più il mio contributo attraverso la mia arte, i miei social, il mio blog,il rapporto con i miei animali, che chi mi segue sa come scandiscono ogni secondo della mia vita per non parlare degli studi che sto intraprendendo in Etologia Relazionale ® https://etologiarelazionale.it/

Alla richiesta del ritratto  percepisco tutto l’amore… e il dolore… in certi casi ,del committente… Osservo scrupolosamente  la fotografia che mi viene mandata, la osservo appena alzata mentre sorseggio un caffè, prima di coricarmi apro  la porta dello studio e la guardo  ancora… i committenti mi regalano  racconti dei loro animali , e li ringrazio per questo, per rendermi degna e partecipe di entrare in un così importante pezzo della loro vita…

È guardando gli occhi che riconoscono il loro amico  nel ritratto ,e rivivono quell’ emozione che è unica e appartiene esclusivamente a loro.

Da anni la frase che sento più spesso è ” È Lui (o lei) …GLI OCCHI!…da qui capisco che ho portato a termine un buon lavoro , sono riuscita a cogliere un poco del loro ANIMA-LE.